Il Forum Italiano di Peter Cincotti
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Il Forum Italiano di Peter Cincotti

Il Forum Italiano di Peter Cincotti

Translate Element
Video

Peter Cincotti Il Sito Italiano - Presents



Intervista Esclusiva - "Peter Talks about Metropolis" Part 1





Intervista Esclusiva - "Peter Talks about Metropolis" Part 2


Galleria


METROPOLIS Empty

Non sei connesso Connettiti o registrati

METROPOLIS

Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1METROPOLIS Empty METROPOLIS Gio Nov 17, 2011 10:11 pm

Admin

Admin
Admin
Admin




* USA Release on MAY 22nd!!!!

* Germany Release on MAY 25nd!!!!

* Italy Release on MAY 28nd!!!!

* France Release on MAY 29nd!!!!


METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941



Ultima modifica di Martha il Mar Mag 22, 2012 7:08 pm - modificato 1 volta.


_________________
METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941
http://petercincotti.it

2METROPOLIS Empty Re: METROPOLIS Gio Apr 05, 2012 6:34 pm

Admin

Admin
Admin
Admin
METROPOLIS Track List:

1. Metropolis
2. My Religion
3. Do Or Die
4. Take A Good Look
5. Nothing's Enough
6. Magnetic
7. Graffiti Wall
8. Fit You Better
9. Madeline
10. World Gone Crazy
11. Forever And Always
12. Before I Go


cheers cheers cheers METROPOLIS 92253 METROPOLIS 92253 METROPOLIS 92253


_________________
METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941
http://petercincotti.it

3METROPOLIS Empty Re: METROPOLIS Mar Mag 22, 2012 7:17 pm

Admin

Admin
Admin
Admin
22 May 2012!!!! - - 22 Maggio 2012!!!! METROPOLIS 597618 METROPOLIS 597618 METROPOLIS 597618

METROPOLIS IS NOW AVAILABLE ON ITUNES AND AMAZON-MP3 METROPOLIS 738366

Listen & Buy the Full tracks also on [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] METROPOLIS 92253

METROPOLIS 156126_10150893437574381_8051674380_9297250_421459414_n


_________________
METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941
http://petercincotti.it

4METROPOLIS Empty Re: METROPOLIS Mar Giu 05, 2012 10:58 pm

Admin

Admin
Admin
Admin
Scheda Metropolis dalla Casa distributrice (tramite il link è possibile l'acquisto): [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

CINCOTTI PETER

METROPOLIS



Il quarto album del cantante, pianista e compositore Peter Cincotti, intitolato “Metropolis”, potrebbe essere percepito come una virata verso il pop del giovane coroner attivo sulla scena internazionale da circa un decennio. Ma Cincotti vede “Metropolis”, del quale ha scritto tutte le 12 canzoni, come una naturale evoluzione del suo percorso musicale. Cincotti aveva solo 18 anni quando, nel 2003, il suo omonimo album di debutto lo portò alla fama internazionale.


Peter ricorda: «Ero circondato da un sacco di persone che volevano che ripetessi le stesse cose, che facessi sempre lo stesso disco. All’epoca avevo molti idoli dello stampo di Sinatra, e ne ho ancora, ma si trattava solo di una parte di me, di una stanza della mia casa. Non ho mai voluto vivere solo in quell’unica stanza. Potrei tornarci, ma volevo anche scoprire il resto della casa per continuare ad aggiungere e ad esplorare nuove camere, piuttosto che star seduto sul divano. Anche con il primo album, il mio obiettivo era quello di trovare un approccio personale al jazz. La musica per me è creare qualcosa, non ripeterla». In realtà, Cincotti vede il suo percorso musicale non come una linea retta, ma come una serie connessa di cerchi, in qualche modo paragonabile alle basi di un campo da baseball.


Il suo primo album e il suo seguito, “On the Moon”, lo hanno riportato insieme alla casa base, al punto di partenza. Poi, con “East of Angel Town” del 2007, primo album di materiale esclusivamente originale, Cincotti si è allontanato dal jazz per esplorare l’universo pop, Questo nuovo lavoro rappresenta il seguito ideale del precedente e completa quindi un nuovo cerchio, rendendolo pronto a nuove esplorazioni.
Per Cincotti, il primo passo per registrare “Metropolis” è stato trovare il produttore giusto e la scelta è caduta su John Fields. «Ho incontrato un sacco di persone» spiega Cincotti «ma non appena ho incontrato John, siamo subito andati d’accordo. Ha prodotto una così ampia varietà di musica - da The Jonas Brothers e Miley Cyrus, a Switchfoot e altri gruppi rock - e una volta che ho avuto modo di conoscerlo, ho scoperto che c'era questo lato completamente diverso di lui che era immerso nel sound blues-funk di Minneapolis. Tutti questi diversi elementi sono stati fondamentali per questo disco, ed è stato entusiasmante collaborare con qualcuno che parla così tanti diversi linguaggi musicali».


Anche se l’omonima traccia "Metropolis" è stata l'ultima ad essere registrata, essa esprime il tema dell’album, che esplora le gioie e i mali dell'esperienza urbana contemporanea da diverse prospettive. Nelle intenzioni di Cincotti l'album vuole essere rappresentativo di come viviamo oggi. Non si parla di una città particolare, ma del paesaggio urbano in generale, la cui varietà si riflette nei brani. I brani spaziano da temi sociali e collettivi (come “Graffiti Wall”, “World Gone Crazy” o “My Religion”) , ma non manca la dimensione intima e romantica (“Take a Look Good”, “Before I Go”, “Do or Die”, “Fit You Better”). Tutti i 12 brani dimostrano la crescente abilità di Cincotti e la sua maturità come autore, che si esprime a pieno in un progetto compiuto e coerente. Non a caso lo stesso Cincotti invita gli ascoltatori ad ascoltare non solo i singoli brani, ma l’intero album. «Spero che la gente prema il tasto 'pausa' sulla follia della propria vita quotidiana e apprezzi pienamente l'intero album. È una richiesta non da poco ai nostri giorni, ma questo album è incentrato tutto sulla creazione di un altro mondo, il mondo quasi mitico di Metropolis, e io voglio che la gente senta di aver effettivamente esplorato questo altro mondo».


METROPOLIS 0888072338623

1. Metropolis 4:24
2. My Religion 3:48
3. Do Or Die 3:47
4. Take A Good Look 4:16
5. Nothing's Enough 3:44
6. Magnetic 4:07
7. Graffiti Wall 3:40
8. Fit You Better 3:21
9. Madeline 4:00
10. World Gone Crazy 3:23
11. Forever And Always 4:11
12. Before I Go 3:34






_________________
METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941
http://petercincotti.it

5METROPOLIS Empty Outsider.it: Peter Cincotti - Metropolis Ven Lug 27, 2012 4:36 pm

Admin

Admin
Admin
Admin
Peter Cincotti – Metropolis

Recensione di Eugenio Goria

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Nel link si può votare la recensione.


Uscito nel mese di maggio, il nuovo lavoro di Peter Cincotti, quarto nella sua carriera, rappresenta un importante punto di svolta, segno di un allontanamento ormai molto marcato dall’immagine del ragazzotto seduto dietro il pianoforte a suonare i classici del jazz. Certo, la popolarità raggiunta in Europa con il disco precedente deve avergli fatto bene se ha deciso di continuare sulla strada del pop, con beats impazziti, ritmiche funky e un’attitudine da Robbie Williams.

Deve essercene voluta di strada per uno che era considerato in America una sorta di novello Frank Sinatra, ma anche in quei felici anni del suo esordio diciottenne, c’era qualcosa che non andava: “Ero circondato da un sacco di persone che vogliono farti ripetere sempre le stesse cose -racconta - vogliono farti fare sempre lo stesso pezzo, ancora e poi ancora. Anche nel mio primo album, ho sempre cercato un approccio personale al jazz: la musica è creare, non ripetere”.

Il successo europeo di On the Moon, non ha fatto che accentuare questa sorta di fuga dal centro, là dove il centro è rappresentato dalla tradizione che sta alle spalle di ogni cantante jazz. Metropolis non è che un passo avanti in questa direzione. Il disco nasce come un racconto di gioie e dolori dell’esperienza urbana: “Il disco intende rappresentare come viviamo ora. Non riguarda una città in particolare, ma piuttosto un paesaggio. Volevo che ogni canzone sembrasse un quartiere di Metropolis, e che la storia dietro ogni canzone sembrasse accadere contemporaneamente alle altre”.

Il disco si apre con una poderosa title track, fatta di un beat piuttosto pesante che sa molto di power pop. Passando per un buon pezzo alla Maroon 5 come Do or Die, finalmente Take a Good Look regala una bella intro di pianoforte che fa da trampolino di lancio per un pezzo emotivo e nel complesso ben scritto. Nothing’s enough è forse il brano migliore dell’album, con un sapore funk e una ricchezza di suoni tale che si dimenticano facilmente le numerose sbavature esageratamente teen-pop che qua e là fanno storcere il naso; molto gradevole la reminescenza degli anni Sessanta con un finto hammond che arricchisce molto la gamma sonora del brano.

La cosa più jazzistica di Metropolis è sicuramente il suo essere a modo suo un concept album, ed è molto raro trovarne in questo electro pop che rappresenta la ultima frontiera di Peter Cincotti. Di fronte a ottime doti canore, musicali e compositive, però, è impossibile non storcere il naso di fronte a brani e testi che forse strappano le lacrime a una ragazzina, ma, come tutta la musica commerciale, non scrivono la storia. Sia come sia, sempre in un’ottica di musica comerciale, il disco è perfettamente riuscito, e anzi ha una marcia in più rispetto a certe oscenità finto indie che si sentono di questi tempi, ma se nel jazz anche un autore emergente, se talentuoso come Cincotti, può ritagliarsi una propria nicchia di popolarità, nel mondo del pop si entra in gara con colossi come Rihanna e compagnia, ed è molto più difficile stare a galla.


_________________
METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941
http://petercincotti.it

6METROPOLIS Empty Re: METROPOLIS Ven Lug 27, 2012 4:41 pm

Admin

Admin
Admin
Admin
CD Review ‘METROPOLIS’ Peter Cincotti

Reviewed by Ann Alex

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Peter Cincotti (vocals, piano, keyboards); various musicians on guitar, bass, programming, drums, strings, percussion, spoken word.

METROPOLIS Cincotti+1+credit+Jesper+Justesen+(1)+small

This is a very good listen, but not at all jazz, rather what I would call ‘intelligent rock’. The lyrics are interesting and skilled with many of the songs telling a story, and every word is crystal clear, even though there is lots of instrumentation and technology involved in the accompaniment. This is the cd you’d play at parties and some tracks wouldn’t be out of place as rock anthems in a stadium concert.

Track one, Metropolis, reminded me of early Pink Floyd and some of the technology is reminiscent of the Pet Shop Boys in the 1980’s. The album displays an overall concept about modern urban life and relationships. There’s track 5, Nothing’s Enough, about too much materialism, the effective hook on track 2, ‘making you my religion’, and the mellifluous piano playing on track 4 Take a Good Look.

The track which stood out for me is track 9, Madeline, a tender love song about how the singer can’t forget about an old love despite being in a new relationship. The orchestral string accompaniment is very fine. This track would do well if released as a single, but in fact track 11, Forever and Always, which has less original lyrics, has been chosen for this.

This cd is Cincotti's 4th album. He is from New York and, already known in Europe, he first came to our attention in the Bobby Darin biopic Beyond The Sea starring Kevin Spacey. Cincotti played Darin's pianist and sidekick.

The single is to be released on August 20 by Proper Note Records and the album itself is set to be released in September.

I hope he gets the recognition he deserves, though, unlike his earlier releases, it probably won’t be in the jazz world.


_________________
METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941 METROPOLIS 350941
http://petercincotti.it

Contenuto sponsorizzato


Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.